Grande Cinema a Corso Italia

2017/06/15 - Written by Gianpietro Nagliati Bravi
Grande Cinema a Corso Italia
Grande Cinema a Corso Italia
SHARE THIS ARTICLE

Quest’estate, per la prima volta a Toronto, 4 grandi capolavori del cinema italiano restaurati e in una versione mai arrivata a Toronto, da vedere 'sotto le stelle' grazie a Corso Italia BIA e a Cineteca di Bologna. “Questi sono capolavori del cinema italiano, in una versione mai vista prima a Toronto: volevamo davvero fare qualcosa di interessante dal punto di vista della cultura italiana a Toronto, ma dedicato a tutti i cittadini. Questi film trascendono la cultura italiana, parlano a tutti”. A Mike Di Sapia, presidente di Corso Italia BIA, ridono gli occhi quando ci parla del programma estivo di Corso Italia e della collaborazione con la Cineteca di Bologna e con l’Associazione Amarcord.  “Cinema on Corso Italia” è il cuore dell'attività estiva su Corso Italia, il tratto di St. Clair Ave. che va da Dufferin St. fino ad Earlscourt Park. Il programma (le proiezioni sono gratuite, ma è meglio prenotare il posto a sedere attraverso il sito) comprende “Pane e Cioccolata” e “La Dolce Vita” l’8 luglio, invece il 12 agosto “Per un pugno di dollari” e “Nuovo Cinema Paradiso”. Le proiezioni cominceranno alle 6 pm, dopo un'intera giornata dedicata alla riscoperta di Corso Italia grazie a show cookings, musica dal vivo, attività per i più piccoli e soprattutto tanto shopping.

Ma perché questi film sono così 'speciali'? La Cineteca di Bologna è una delle istituzioni più prestigiose al mondo nel settore cinematografico e, a parte l'immenso archivio di pellicole costruito nel corso degli anni, ha caratterizzato la propria attività nel settore del restauro cinematografico. Ha vinto tutto quello che si può vincere – dal particolare 'Oscar' per il restauro fino ai Festival di Cannes e Venezia – ed ha sviluppato un meraviglioso festival, “Il cinema ritrovato”, che ogni anno a giugno riunisce nella splendida cornice di Piazza Maggiore a Bologna migliaia di cinefili che accorrono per godersi sotto le stelle (e sotto San Petronio, la basilica che è il cuore di Bologna) i più bei restauri realizzati dalla Cineteca. Ora un pezzetto de “Il cinema ritrovato” arriva a Toronto: i film che vedrete nel corso dell'estate sono stati riportati al loro originale splendore, ‘ripuliti’ e restaurati in ogni dettaglio, inclusi i titoli di testa. Un po’ un’operazione nostalgia, un po’ un recupero della memoria di St. Clair, spiega Di Sapia: “Riportiamo il cinema all'aperto, come era una volta, con il feeling di essere in una splendida piazza. 

Ricordiamo così la storia di St. Clair Avenue, una strada che era piena di cinema. Il cinema è una delle poche cose in grado di mettere insieme generazioni diverse e allo stesso tempo questa scelta di film (in lingua originale, sottotitolati in inglese, ndr) vuole essere aperta a tutti coloro che amano il cinema, indipendentemente dalle ‘radici’”.

L'iniziativa, di cui Panoram Italia è media partner, ha trovato grande accoglienza anche in Italia. “Il cinema ritrovato, ogni anno, attira sempre più persone da tutto il mondo e sempre più ci ritroviamo ad allargare le collaborazioni e a fare scuola”, ha dichiarato al Corriere della Sera il direttore della Cineteca di Bologna, Gian Luca Farinelli. “Noi forniamo le pellicole e altro materiale tecnico e diamo anche consigli pratici sulla proiezione all'aperto, su quali accorgimenti adottare per rendere la visione e l'audio di alta qualità”. La voglia di cinema di eccellente livello nella versione 'sotto le stelle' cresce. “Quello che ci distingue è la qualità – aggiunge Farinelli. – Ed è ciò che ci viene richiesto da chi intende collaborare con noi”. “Il nostro sforzo come BIA e come abitanti della zona”, spiega da parte sua Di Sapia, “è quello di aprirci a tutte le altre culture, a persone di ogni background, mantenendo il nostro cuore italiano”. Le idee, le capacità, il gusto sono tipicamente italiani, i film non necessariamente: Cineteca di Bologna non lavora soltanto su film italiani, tanto che uno dei suoi maggiori recenti successi è stato il restauro di “Luci della città”, il capolavoro di Charlie Chaplin. “Cinema on Corso Italia” è l'amore per il cinema, l'omaggio della testa e del cuore alle proprie radici ed alla propria cultura. “È un omaggio a quelli che sono stati un po’ i miei modelli, quando ero giovane, e che ritrovo nei personaggi dei film. E ora tocca a noi ‘tornare’ simbolicamente qui, come fa il protagonista di Nuovo Cinema Paradiso, e provare a usare il cinema per ringiovanire il Corso e anche le nostre emozioni. Anche se noi, al contrario di quanto accade nel film, abbiamo scelto di rimanere fisicamente qui, e ne siamo felici”, conclude Di Sapia.

Il programma prevede due film (alle ore 6 e 9 pm) e, nell'intervallo, cooking shows dedicati a un'altra specialità dell'Emilia Romagna: le tagliatelle tirate a mano. Tutte le proiezioni sono gratuite. 

SHARE THIS ARTICLE
COMMENT ON THIS ARTICLE

 

See all Arts & Culture Articles >>

 

JOIN OUR NEWSLETTER
Receive weekly giveaways and updates from
our blogs and premium online content.