A taste of Testaccio in Rome

Although the abattoir is no longer operational, those with more carnivorous appetites will have no problems satisfying their cravings in Testaccio. In the bustling local market you’ll find the usual fruit and vegetables, but also the popular stall Mordi e Vai, which specializes in meaty panini filled with tripe. A short walk takes you to Trapizzino, another Testaccio institution. Trapizzini are a special kind of sandwich made with baked dough, and stuffed with fillings such as coda alla vaccinara (oxtail), lingua in salsa verde (tongue with green sauce) and parmigiana di melanzane (eggplant and tomato with parmesan).

 

“ALTHOUGH THE ABATTOIR IS NO LONGER OPERATIONAL, THOSE WITH MORE CARNIVOROUS APPETITES WILL HAVE NO PROBLEMS SATISFYING THEIR CRAVINGS IN TESTACCIO”

 

One of the most curious sights in Rome is Monte Testaccio, essentially a Roman rubbish dump. The Romans discarded so many of their broken amphorae in the same place that it became a large hill. Although it’s now overgrown with grass and trees, you can still see the shards of pottery at the side of the hill. The base of Monte Testaccio is now encircled by nightclubs and restaurants, including the excellent Flavio al Velavevodetto, where you can feast on Roman specialties like carciofo alla romana (Roman style artichoke) and rigatoni alla gricia (pasta with cured pork meat) while seeing a bit of Roman history through the back window.

 

“THE ROMANS DISCARDED SO MANY OF THEIR BROKEN AMPHORAE IN THE SAME PLACE THAT IT BECAME A LARGE HILL”

 

One of the best restaurants in Testaccio is Da Felice, which is famed for its cacio e pepe (pasta with pecorino cheese and black pepper). In the past, the owner would put “reserved” signs on all the tables, so he could turn away any diners he didn’t like the look of. Getting a table is easier these days; just make sure you book in advance. The nearby Da Bucatino is also excellent, serving the Roman classics along with some of their own specialties, such as fettuccine with mushrooms and truffle. If you’re there in the winter, make sure you try puntarelle, a delicious chicory salad with garlic and anchovy sauce.

For thin and crispy Roman pizza and mouthwatering suppli (fried balls of rice, egg and tomato), try Da Remo or Il Grottino, and then end your food tour of Testaccio – if you still have room – with a gelato. Panna & Co is a new addition to the neighbourhood, making creamy gelato with organic, seasonal ingredients on site.

Although Testaccio may be less picturesque than neighbouring areas such as Trastevere, if you go there with an empty stomach, it won’t disappoint. For authentic Roman food, venture beyond the edge of the tourist map and discover Testaccio.

Alexandra Turney lives in Rome and works for Through Eternity Tours.

 

Cacio e pepe

Flavio al Velavevodetto

Da Remo pizza

 

Trapizzino

Piazza Testaccio

Il sapore di Testaccio a Roma

Alexandra Turney vive a Rome e lavora per Through Eternity Tours

Una volta era un quartiere operaio, Testaccio negli ultimi anni è diventato signorile. Gli affitti sono aumentati, hanno aperto negozi alla moda, e l’exmattatoio è stato trasformato in una galleria d’arte e centro culturale. Ma nonostante questi cambiamenti esiste ancora il Testaccio tradizionale. Scendi alla fermata metro Piramide per esplorare questo vivace, autentico quartiere romano, che è ancora considerato da molti come uno dei migliori posti per trovare la vera cucina romana.

Anche se il mattatoio non è più operativo, quelli con gli appetiti più carnivori non avranno problemi a soddisfare le loro voglie a Testaccio. Nel vivace mercato locale troverete la classica frutta e verdura ma anche il famoso banco Mordi e Vai, specializzato in succulenti panini con la trippa. A pochi passi si arriva da Trapizzino, un altr’altra istituzione a Testaccio. I trapizzini sono uno speciale tipo di panino fattocon la pasta al forno, farcito con un ripieno come la coda lla vaccinara (coda di bue), lingua in salsa verde e parmigiana di melanzane (melanzane e pomodoro con parmigiano).  

 

“ANCHE SE IL MATTATOIO NON È PIÙ OPERATIVO, QUELLI CON GLI APPETITI PIÙ CARNIVORI

NON AVRANNO PROBLEMI A SODDISFARE LE LORO VOGLIE A TESTACCIO”

 

Uno dei luoghi più curiosi a Roma è Monte Testaccio, sostanzialmente una discarica romana. I romani hanno gettato tante di quelle anfore rotte nello stesso punto che è diventato una grande collina. Anche se ora è ricoperta di erba ed alberi, si possono ancora vedere i frammenti di ceramica al lato della collina. La base di Monte Testaccio è ora circondata dai locali notturni e dai ristoranti, tra cui l’eccellente Flavio al Veloavevodetto, dove si possono assaggiare le specialità romane come il carciofo alla romana e rigatoni alla gricia (pasta con carne di maiale) da gustare mentre si osserva dalla finestra sul retro, un po’ di storia romana.

 

“I ROMANI HANNO GETTATO TANTE DI QUELLE ANFORE ROTTE NELLO STESSO PUNTO

CHE È DIVENTATO UNA GRANDE COLLINA”

 

Uno dei migliori ristoranti a Testaccio è Da Felice, famoso per la sua cacio e pepe (pasta con formaggio pecorino e pepe nere). In passato, il proprietario metteva “riservato” su ogni tavolo in modo da poter allontanare alcuni commensali che non gli piacevano per il modo in cui erano vestiti. Ad oggi è più semplice ottenere un tavolo; solo assicuratevi di prenotare in anticipo.

Anche il vicino Bucatino è eccellente, serve i classici piatti romani insieme ad alcune sue specialità, come le fettuccine ai funghi e tartufo. Se vi trovate da queste parti in inverno assicuratevi di provare le puntarelle, una deliziosa insalata di cicoria saltata in padella con aglio e salsa di acciughe.

Per la sottile e croccante pizza romana e gli appetitosi supplì (palline di riso fritte, uova e pomodori), è da provare Da Remo e il Grottino, per terminare poi il tour di cibo a Testaccio – se avete ancora spazio – con un gelato. Panna & Co è il nuovo arrivato della zona, rende il gelato cremoso sul momento con ingredienti di stagione biologici.   

Anche se può essere meno pittoresco di altre zone limitrofe come Trastevere, se vai a Testaccio a stomaco vuoto, non delude mai.  Per l’autentico cibo romano, basta avventurarsi oltre il confine della cartina turistica e scoprire Testaccio.

Alexandra Turney vive a Rome e lavora per Through Eternity Tours 

 

Cacio e pepe

Flavio al Velavevodetto

Da Remo pizza

Piazza Testaccio

written by Alexandra Turney