Vini della Maremma

by Eva Stelzer

Mentre il Chianti toscano gode di fama internazionale, i vini della Maremma sono altrettanto di qualità ma devono ancora raggiungere la stessa fama.

I vigneti ricordano quelli delle colline sinuose della Napa Valley in California, mentre il microclima è simile a quello della Sicilia. Ne risulta un vino dai tannini più soffici. Il Morellino di Scansano è il rosso più prodotto della zona, ma il profilo della regione vinicola della Maremma potrebbe cambiare nel giro di pochi decenni per via dell’afflusso di investitori del Chianti. 

La Cantina Petra è nata nel 1997 nel cuore della Maremma, vicino al paese di Survereto, sul Mar Tirreno. Vale la pena andarci non solo per degustare i vini Ebo, Petra, Quercegobbe e Zingari ma anche per ammirare il design dell’edificio che ospita la cantina, creato dall’architetto svizzero Mario Botta, progettista anche del Museo d’Arte Moderna di San Francisco.

Il Petra Alto Sangiovese è un vino fruttato, corposo che si accompagna bene agli affettati. Secondo il critico enologico Antonio Galloni, il Petra Alto Sangiovese è un vino gustoso al palato.

Nota come la Signora del Morellino e l’Ambasciatrice della Maremma, Elisabetta Geppetti ha aperto di recente le porte della cantina vinicola Fattoria Le Pupille per la degustazione. Il suo spirito imprenditoriale l’ha aiutata a creare un vitigno eccellente in territori dove un tempo non esistevano viti ma querce da sughero, grano e boschi. Oggi misura 75 ettari coltivati da cui si producono oltre 500.000 bottiglie all’anno. Il Saffredi 2012 è disponibile on-line assieme a molti altri vini Le Pupille.

Al sud si trova l’altrettanto eccezionale, seppur meno noto, Morellino di Scansano. Morellino è il nome di un clone locale del Sangiovese e i vini vengono prodotti da alcune varietà più mature dell’uva. Secondo il colonnista del Montreal Gazette, Bill Zacharkiw, il Sangiovese è l’ideale per chi trova i vini come il Chianti un po’ troppo acidi e terrosi. Mentre il paesaggio collinare delle zone più famose come quelle del Chianti attirano moltissimi turisti, la Maremma è una tappa imperdibile per gli enofili.