La costa toscana è da sogno

di Eva Stelzer

La Toscana, nell’Italia centrale, attrae non solo la gente del posto ma anche i viaggiatori grazie a tutto quello che ha da offrire – una costa variegata e mozzafiato lungo il mar Tirreno con scogliere, acque cristalline, spiagge di sabbia bianca e un meraviglioso mondo sottomarino.

La costa della Maremma, un’area che si estende da Livorno a Grosseto, offre infinite opportunità per una vacanza al mare. È tutto un susseguirsi di coste rocciose, insenature e lunghi tratti di costa sabbiosa protetti da pinete lussureggianti e lande desolate. La parte settentrionale della Maremma è più boschiva e offre diverse spiagge isolate, mentre in quella meridionale si respira l’atmosfera tipica delle località balneari. 

Livorno

Parlando della costa toscana non si può non parlare di Livorno, uno dei porti più importanti del Paese. Tra aprile e ottobre, arrivano quotidianamente le navi da crociera con migliaia di turisti che si riversano in Toscana. Un’ottima scelta è quella di noleggiare una bicicletta o un Segway per coprire lunghe distanze, come ad esempio per spostarsi dalla famosa Terrazza Mascagni (la terrazza con il pavimento a scacchi) ad Antignano, situata otto chilometri e mezzo a sud di Livorno. Il percorso si snoda lungo strade costiere – seppure un po’ trafficate durante l’alta stagione – dove ammirare alcune ville meravigliose. Lungo il tragitto si trova anche un’accademia navale e alcuni dei panorami più belli del territorio toscano. 

Stabilimenti balneari

Uno dei luoghi più richiesti della costa sono i lidi balneari. I migliori offrono eccellenti ristoranti a base di pesce, comodi lettini e bagnini. Da metà giugno fino a tutto settembre è consigliabile prenotare. I miei preferiti sono: Rosso e Vino alla Dogana (Località Graticciaia o Al Cartello Via della Spiaggia, 22).

Shopping a Forte dei Marmi Forte dei Marmi è rinomata per i negozi d’alta moda made in Italy. Quest’incantevole località turistica sul Mediterraneo è altresì famosa per la vita notturna, quasi una versione italiana di Saint Tropez. La mia attività preferita è quella di fare un salto al mercatino del mercoledì mattina in Piazza Guglielmo, aperto tutto l’anno dalle 8 alle 13. Se andate poco prima o subito dopo l’alta stagione, potete fare degli affaroni – ma uso il termine “affarone” con una certa libertà. Il mercatino è uno dei più esclusivi mai visti e offre vestiti firmati, cashmere, prodotti in cuoio e per la casa.

Monte Argentario

Viaggiando verso Sud, il carattere della costa cambia completamente. Quest’area è selvaggia, meno affollata e marcatamente tranquilla, anche durante la stagione turistica estiva. Sono stata abbastanza fortunata da godermi alcune località balneari che conservano ancora un fascino incontaminato. Suggerisco di fare un viaggio stimolante fino all’estrema costa occidentale del Monte Argentario – un promontorio aspro e molto boschivo collegato alla terraferma toscana attraverso tre istmi di sabbia. Qui troverete le spiagge più remote come Cala Piccola e Cala del Gesso, accessibili solamente attraverso tre stretti sentieri lungo la scogliera. Questi fondali non sono adatti per le immersioni ma sono eccezionali per lo snorkeling. Mi piace la spiaggia

Giannella per le sue acque tiepide, basse e turchesi e la sabbia immacolata. È la località perfetta per un picnic all’italiana. Non scordatevi i teli da mare e la protezione solare! Infine, consiglio l’arcipelago poco distante dalle coste toscane. Secondo Alexis Vincent del Dive Butler, amico e collega, questa zona costiera toscana offre “alcune delle migliori immersioni nel Mediterraneo.

Elba

L’isola d’Elba è la maggiore dell’arcipelago toscano e somiglia più alla Corsica, lussureggiante isola francese, piuttosto che alle sue sorelle rocciose. Molto conosciuta per le sue stupende spiagge nascoste, deve la presenza del verde per tutto l’anno alle sorgenti sotterranee ed alla folta vegetazione. L’isola subtropicale è famosa per aver ospitato Napoleone Bonaparte in esilio (vedi pag. 44). I visitatori che vogliono vedere la sua bella residenza estiva, Villa San Martino, sono i benvenuti. 

Pianosa

Un’isola più piccola di nome Pianosa offre acque di un blu caraibico e numerose spiagge incontaminate di sabbia bianca. Quest’isola toscana era una colonia penale che ha

ospitato decine di boss mafiosi tra il 1856 e il 1998, il che spiega perché sia una zona turistica sottosviluppata. Questo però ha fatto sì che sia diventata un santuario di naturale bellezza incontaminata per la fauna selvatica protetta. L’isola ha un tetto massimo di 250 visitatori al giorno, quindi assicuratevi di contattare un esperto di viaggi che vi assista.

Isola del Giglio

Trovate il tempo di visitare Giglio, un gioiello d’isola relativamente incontaminato. Con le sue cittadelle, i villaggi in pietra e i percorsi montani panoramici, così come le spiagge e gli sport acquatici, è il posto ideale della costa toscana in cui rifugiarsi.