4 Italian sights not to be missed during Easter

by Vittoria Zorfini

The Ninfa Oasis

Ninfa’s oasis opens its door on the Easter holiday. Located in the colline pontine of Latina, in the Lazio region, it is often considered “the most romantic garden in the world,” or portrayed also as “the most beautiful private garden in Italy”. Ninfa hosts an impressive variety of magnolias, birches, iris marches and an incredible many types of Japanese maples. During this particular time of the year apples and cherries bloom, bringing about a marvellous sight. There are also rose trails lining the unforgettable pathway that showcases the beauty of nature.

Florence’s Villa di Castello

Villa di Castello, Florence is a prime example of “an Italian garden,” an inspiration for the marvelous “Boboli Gardens,” commissioned by Cosimo Medici, which is flanked by two terraces. The first comprises 16 squared flower beds and at the centre is the Ercole Fountain, designed by architect Anteo di Bartolomeo Ammanniti. The second terrace, instead, is known for its citrus garden, with 500 citrus plants, and its animal cave. At the center are three tanks,  two in white marble, one of which is adorned with shells, and one in red marble. Each one is decorated with animal statues. Today, the Medici Villa is home to The Accademia della Crusca.

Trieste’s Miramare Castle

Miramare Castle in Trieste enchants with its incredible beauty. It is located at the promontory of the small porto of Grignano and is surrounded by a marvellous garden abundant with various species of plants and flowers. The castle was built in the mid 1800s for Archduke Ferdinand Maximilian of Austria and his wife Carlotta Belgio. One can still admire the original furnishings inside.

Le Stanze in Fiore di Canalicchio is located in Sicily and is one of the top 100 most visited gardens in Italy. There are 900 species of plants of a rare tropical variety that surround the 19th century villa. The construction of this park is a relatively new one, having commenced in 2000 under the direction of Rosella Pezzino de Geronimo. It is distinct from the other gardens because it doesn’t contain the geometrical lines of the other “classical Italian gardens” nor does it fit the guidelines of a typical botanical garden. For these reasons, it is unique. Visitors can emerge themselves within its beauty without having to follow a specific route. At the end, visitors can admire an oriental garden and a Zen garden.

lestanzeinfiore.it

Pasqua, 4 mete da non perdere

Da Vittoria Zorfini

Sono moltissime le mete da raggiungere in questo periodo. Oltre alle grandi città, l’Italia offre moltissime alternative più nascoste e ricercate, soprattutto in primavera dove è possibile apprezzare i giardini in fiore e godersi delle belle giornate di sole. Panoram Italia propone le 5 mete da raggiungere per il periodo di Pasqua all’insegna della bellezza e del benessere.

1. Ninfa – Proprio in occasione di questa festività apre l’oasi di Ninfa. È definito il giardino “più romantico del mondo”, conosciuto anche come “il giardino privato più bello d’Italia” e si trova tra le colline pontine (Latina, Lazio). Ninfa custodisce varietà di magnolie decidue, betulle, iris palustri e un’incredibile varietà di aceri giapponesi. In questo particolare periodo dell’anno i meli e ciliegi fioriscono regalando uno spettacolo meraviglioso. Non mancano poi le rose che costeggiano i sentieri per una passeggiata indimenticabile all’insegna della bellezza e della natura.

2. La Villa di Castello, Firenze, è uno dei primi esempi di “giardino all’italiana”, che sarà poi di ispirazione per il meraviglioso “Giardino dei Boboli”. L’opera, commissionata da Cosimo I de Medici, è costituita da due terrazze. La prima è composta da sedici aiuole quadrate e al centro è disposta la Fontana di Ercole e Anteo di Bartolomeo Ammanniti. La seconda terrazza invece è conosciuta per il giardino degli Agrumi, con 500 piante di agrumi, e per la Grotta degli Animali. All’interno vi sono tre vasche: due in marmo bianco, di cui una adornata con conciglie, e una in marmo rosso. Ognuna è arricchita da statue di animali che caratterizzano la grotta. Oggi la villa medicea ospita l’Accademia della Crusca.

3. Il Castello di Miramare di Trieste incanta per la sua incredibile bellezza. È sulla punta del promontorio di Grignano, a picco sul mare, circondato da un meraviglioso giardino ricco di moltissime e pregiate specie botaniche. Il castello è stato costruito intorno alla metà dell’800 per volontà dell’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo per abitarvi con la consorte Carlotta del Belgio. All’interno è ancora possibile ammirare gli arredi originali.

4. Le Stanze in Fiore di Canalicchio. Si trova in Sicilia ed è uno dei 100 giardini da visitare in Italia. Sono 900 le piante le specie di rare piante tropicali che circondano la villa ottocentesca. La realizzazione di questo giardino è molto recente. Ha inizio nel 2000 ad opera diRossella Pezzino de Geronimo. Si differenzia dagli altri perchè non ha le linee geometriche dei “classici giardini italiani” e neppure i criteri del giardino botanico. Per questo è unico nel suo genere. Potete immergervi nelle sue bellezze senza seguire un percorso preciso ma guidati solo dal vostro piacere. Al termine del percorso è possibile ammirare un giardino d’oriente ed un giardino zen.

Written by Vittoria Zorfini