Luciano Pavarotti - La musica italiana nel mondo

Il ricordo del grande tenore a 10 anni dalla scomparsa

2017/08/20
Luciano Pavarotti
Luciano Pavarotti
SHARE THIS ARTICLE
Penso che una vita spesa per la musica sia una vita spesa in bellezza ed è a ciò che io ho consacrato la mia vita. Luciano Pavarotti

Luciano Pavarotti, nato a Modena il 12 ottobre del 1935, è il tenore italiano più amato nel mondo. È scomparso il 6 settembre 2007 ma la sua fama e il suo ricordo rimane vivo nella storia della lirica e nei cuori dei suoi fan.

Per capire il grande amore nutrito nei suoi confronti basti pensare a questo aneddoto. L’amico Leone Magiera racconta che gli indios del Rio della Plata lo accolsero cantando O Sole mio. Ma questo è solo uno dei tanti episodi che lo vedono protagonista e che lo ritraggono attraverso il suo successo planetario.

Il grande Luciano Pavarotti è conosciuto al pubblico piu’ grande per le sue performance in America, al Metropolitan Opera House di New York dove, il 17 febbraio del 1972, il tenore raggiunse la fine dell’aria con i famosi nove Do di petto ne La Figlia del Reggimento di Donizetti.

Viene ricordato inoltre per la sua generosità. Dal 1992 al 2003 il suo concerto Pavarotti & Friends ha riunito artisti provenienti da tutto il mondo come Bryan Adams, Anastacia, Jon Bon Jovi, James Brown, George Benson, Bono e The Edge degli U2, Mariah Carey, Tracy Chapman, The Chieftains, Eric Clapton, Joe Cocker, Natalie Cole, The Corrs, Sheryl Crow, Lucio Dalla, Celine Dion, Brian Eno, Gloria Estefan, The Eurythmics, Bob Geldof, Enrique Iglesias, Elton John, Grace Jones, Tom Jones, BB King, Ricky Martin, John MacCluchlin, Meat Loaf, George Michael, Liza Minnelli, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Lionel Richie, Spice Girls, Sting, Barry White, Stevie Wonder e Zucchero. Questi eventi straoridnari hanno raccolto milioni di dollari per portare assistenza medica e per finanziare progetti socio-educativi in Bosnia, Cambogia, kosovo, Guatemala, Liberia, Tibet nonché per i rifugiati afghani, angolani e per i profughi iracheni.

Per ricordarlo il 6 settembre, nel tempio della lirica dell'Arena di Verona, ci sarà una serata-evento, Pavarotti 10th Anniversary. Inoltre il regista premio Oscar Ron Howard è pronto a dirigere un documentario sulla vita di Big Luciano.

Il grande tenore resta un'icona della lirica al pari di Enrico Caruso e Maria Callas. Vi lasciamo con un prezioso ricordo del Maestro Riccardo Muti su Luciano Pavarotti.

“È ricordato solo per il brano Vincerò, in realtà è stata la voce più bella del secolo scorso. Fu violentemente criticato per una screziatura alla prima del Don Carlo alla Scala, in realtà oggi non c’è nessuno in grado di interpretare un “pianissimo” con la tenerezza necessaria e quella sua tecnica estrema, espressa al massimo livello” Riccardo Muti intervista al Corriere della Sera.

 

 

 

 

 

SHARE THIS ARTICLE
COMMENT ON THIS ARTICLE

 

See all Arts & Culture Articles >>

 

JOIN OUR NEWSLETTER
Receive weekly giveaways and updates from
our blogs and premium online content.